COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Citarabina

Che cos'è la Citarabina?

La Citarabina (in sigla: Ara-C) è un farmaco antineoplastico appartenente alla classe dei farmaci antimetaboliti. Esercita un'azione tossica a livello cellulare (azione citotossica), portando alla morte le cellule neoplastiche.

A cosa serve la citarabina?

La Citarabina si usa soprattutto per il trattamento della leucemia mieloide acuta dell'adulto e del bambino (negli adulti risulta più efficace se associata ad altri agenti come la daunorubicina e la tioguanina), ma può trovare impiego anche come farmaco antivirale in particolare nel trattamento di infezioni provocate dagli Herpes Virus.

Come si somministra la Cetaribina?

La somministrazione della Citarabina avviene per via endovenosa. In particolare può essere somministrata

  • mediante puntura lombare (per via intratecale);
  • per iniezione sotto cute;
  • per infusione in vena.

Effetti collaterali della Cetaribina

La somministrazione del farmaco può provocare la cosiddetta "sindrome da citarabina" caratterizzata da febbre, dolore muscolare, dolore osseo, occasionalmente dolore toracico, eruzione cutanea, congiuntivite e malessere che, solitamente, si manifesta 6-12 ore dopo l'assunzione del farmaco.
Altri effetti avversi comuni sono:

  • immunosoppressione (leucopenia, trombocitopenia grave e anemia)
  • disturbi di carattere gastroenterico (diarrea, dolori addominali, nausea, vomito)
  • innalzamento dell'uricemia
  • congiuntivite
  • dolore o ulcere del cavo orale, con o senza modeste alterazioni del gusto

Effetti collaterali meno frequenti sono:

  • caduta dei capelli;
  • riduzione della funzionalità epatica (temporanea);
  • modificazione dell'attività polmonare (temporanea);
  • disturbi dermatologici;
  • sintomi simil-influenzali (febbre e brividi);
  • alterazioni del sistema nervoso centrale;
  • varie infezioni di natura virale, batterica o micotica.

Controindicazioni e avvertenze associati all'uso della Citaribina

Dal momento che la Citarabina può avere effetti sulla capacità di concepimento, è importante affrontare i problemi legati alla fertilità con l'oncologo prima di iniziare il trattamento.
Poiché la Citarabina potrebbe compromettere lo sviluppo fetale, non è consigliabile iniziare una gravidanza o concepire un bambino in trattamento con questo farmaco.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici