COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Amfotericina B

L'Amfotericina B viene utilizzata per trattare infezioni da funghi progressive e potenzialmente fatali.

Trova, inoltre, impiego nel trattamento di alcune infezioni da protozoi, in particolare alcune leishmaniosi.

Che cos'è l'Amfotericina B?

L'Amfotericina B agisce impendendo ai funghi di riprodursi e uccidendoli.

Come si assume l'Amfotericina B?

In genere l'amfotericina B viene somministrata direttamente in vena. Il dosaggio varia da caso a caso.

Effetti collaterali dell'Amfotericina B?

Fra i possibili effetti avversi dell'amfotericina B sono inclusi:

È importante contattare subito un medico in caso di:

Controindicazioni e avvertenze

L'amfotericina B può compromettere le capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi, soprattutto se si assumono anche altri medicinali o dell'alcol.

Durante il trattamento, il medico potrebbe prescrivere altri farmaci da assumere prima della somministrazione dell'amfotericina B per ridurne gli effetti collaterali. La terapia deve essere portata a termine correttamente in modo da garantirne l'efficacia massima e da ridurre il rischio di insorgenza di resistenze al farmaco da parte del fungo.
Inoltre prima del trattamento è importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o a qualsiasi altro farmaco o alimento
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, ricordando di citare in particolare antifungini azolici, aminoglicosidi, farmaci antineoplastici, ciclosporina, pentamidina, corticosteroidi, corticotropina, digossina, flucitosina o miorilassanti
  • se si soffre (o si ha sofferto) di problemi renali
  • se si è incinte o si sta allattando al seno