COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

INTERNATIONAL PATIENTS

+39 02 8224 7038

Working hours: Monday to Friday, 9 a.m. – 5 p.m. (Italian time)

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Pectine

Che cosa è la pectine?

Le pectine (o sostanze pectiche) sono sostanze (polisaccaridi acidi di struttura complessa) molto abbondanti in natura: si trovano infatti nelle pareti cellulari dei tessuti vegetali. Sono sostanze idrofile che si idratano facilmente, assumendo aspetto e consistenza gelatinosi; comprendono al loro interno l’acido pectico e i suoi derivati, la protopectina e la forma metilata delle pectine. Insieme ad altre sostanze come gomme e mucillagini rientrano nel gruppo delle fibre solubili.

 

A cosa serve la pectine?

Diverse sono le proprietà benefiche che deriverebbero dal consumo di pectine. I principali effetti benefici sono prima di tutto vantaggio dell'attività intestinale, sia in caso di diarrea che in caso di stitichezza: in caso di diarrea queste sostanze sono infatti grado di aumentare la consistenza delle feci, mentre in caso di stitichezza ammorbidiscono la massa fecale e rilassano le pareti dell'intestino, favorendo l'evacuazione. Alla pari di altre fibre solubili, poi, le pectine rallentano i tempi di svuotamento dello stomaco, aumentando i tempi di sazietà. Inoltre sembrerebbero contribuire a ridurre la presenza nel sangue sia del colesterolo totale, che del colesterolo cosiddetto "cattivo" (ovvero il colesterolo Ldl, Low density lipoprotein). Il consumo di pectine, inoltre, sembrerebbe agire positivamente sul controllo dei livelli di glicemia nel sangue (poiché sequestrano gli zuccheri a livello intestinale) contribuendo al controllo e alla prevenzione della malattia diabetica. Alcuni studi hanno inoltre messo in evidenza che le pectine sarebbero in grado di mantenere nell'intestino un livello di pH tale da inibire lo sviluppo di metaboliti tossici coinvolti nell'insorgenza del cancro al colon.
Le pectine rientra nel documento redatto dal Ministero della Salute "Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico" e in particolare nell'elenco "Altre sostanze senza apporto massimo giornaliero definito".

 

Avvertenze e possibili controindicazioni

L'assunzione di pectina risulta essere sicura per i soggetti di tutte le fasce di età (anche anziani e bambini). L'assunzione di questa sostanza sembra essere sicura anche nei particolari periodi della gravidanza e dell'allattamento. In alcuni casi può comportare lievi effetti collaterali a carico del sistema intestinale, come diarrea e meteorismo. 

 

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.