COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Lattoferrina bovina

Che cos’è la lattoferrina bovina?

La lattoferrina è una sostanza presente nel latte di tutti i mammiferi; il latte umano ne contiene circa 2 grammi ogni litro. È una siderofillina (particolare tipologia di glicoproteina): rappresenta la principale riserva di ferro nel latte. Il latte bovino contiene in particolare la lattoferrina bovina.

A cosa serve la lattoferrina bovina?

La lattoferrina bovina rientra nel documento del Ministero della Salute "Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico" e in particolare nell'elenco "Sostanze con apporto massimo giornaliero definito", che per questa sostanza risulta essere 200 mg.

Oltre a essere un'ottima riserva di ferro, la lattoferrina bovina sembrerebbe avere altre proprietà benefiche per l'organismo umano, tra cui contribuire alle naturali difese dell'organismo messe in atto dal sistema immunitario contro vari batteri che possono arrivare dal mondo esterno (funzioni antibatteriche).

Attualmente non risultano claim autorizzati dall’Efsa (l'Autorità europea per la sicurezza alimentare) specifici per i prodotti a base di lattoferrina bovina. La proposta dell'indicazione secondo cui questa sostanza sarebbe in grado di contribuire alla difesa dell'organismo dagli agenti patogeni è stata rifiutata perché, sulla base delle prove scientifiche disponibili, l'effetto che deriverebbe dal consumo di questa sostanza non è sufficientemente definito per essere valutato.

Avvertenze e possibili controindicazioni

Solitamente il consumo di lattoferrina bovina risulta ben tollerato; è bene però non prolungare eccessivamente l'assunzione di questa sostanza. A dosi elevate la lattoferrina può causare diarrea, eruzioni cutanee, perdita di appetito, stanchezza, brividi e costipazione. Sebbene in gravidanza e allattamento il consumo di lattoferrina bovina mediante una corretta alimentazione risulta sicuro, è bene invece evitare il consumo di integratori a base di questa sostanza dal momento che non sono ancora noti gli eventuali effetti che il consumo di quantità maggiori di lattoferrina bovina potrebbe sortire.

Disclaimer 

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il   parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.