COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Fibra di segale

Che cos’è la fibra di segale?

La fibra di segale è formata da carboidrati ottenuti dai semi della Secale cereale, pianta coltivata nelle aree del mondo a clima temperato. In particolare, la fibra di segale è costituita per il 9% circa da arabinoxilano, per il 4% circa da fruttani, per l’1,5% circa da beta-glucani e per il 3% circa da cellulosa e amido resistente.

A cosa serve la fibra di segale?

Come molte altre fibre alimentari, anche la fibra di segale è associata a benefici per la salute gastrointestinale. In particolare, le fibre insolubili come la cellulosa aumentano la massa in transito nell’intestino, facilitando l’evacuazione delle feci. Le fibre solubili come l’arabinoxilano, i beta-glucani e i fruttani possono invece aiutare a regolare l’assorbimenti di zuccheri e grassi e, di conseguenza, a tenere sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue e la glicemia.
L’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha approvato il claim secondo cui la fibra di segale contribuisce al normale funzionamento dell’intestino; tale claim può però essere usato solo nel caso di alimenti che rispondono agli standard stabiliti dall’allegato al Regolamento (CE) n. 1924/2006.

L’Efsa non ha invece autorizzato i claim secondo cui la fibra di segale:

  • aiuta a mantenere livelli di colesterolo salutari
  • è una fonte di energia a lunga durata
  • uniforma l’aumento di zuccheri nel sangue dopo i pasti
  • ha un basso indice glicemico.

Attualmente non esiste quindi una certificazione del fatto che l’assunzione di fibra di segale aiuti a mantenere nella norma i livelli di colesterolo totale e cattivo e che riduca la risposta glicemica post-prandiale.

Avvertenze e possibili controindicazioni

Il modo migliore per garantirsi l’apporto di fibre raccomandato dagli esperti è seguire una dieta varia ed equilibrata, ricca di prodotti di origine vegetale, come frutta, verdura, legumi, frutta secca e anche cereali integrali, come la segale. Affidarsi agli integratori di fibre fa venir meno gli altri nutrienti presenti nei cibi da cui derivano, in particolare vitamine e minerali alleati della salute. Inoltre non è da escludere che le fibre possano interferire con alcuni farmaci e, in caso di diabete, con il controllo della glicemia; in caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

 

Disclaimer  

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici