COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Fibra di avena

Che cos’è la fibra di avena?

La fibra di avena è un carboidrato ottenuto dall’Avena sativa, pianta appartenente alla famiglia delle Poaceae.

A cosa serve la fibra di avena?

La fibra di avena può aiutare a ridurre il livelli ematici di colesterolo (colesterolemia) e di glucosio (glicemia) e a regolare l’appetito inducendo un senso di pienezza. Per questo la sua assunzione viene proposta contro il colesterolo alto e il diabete. Le proposte d’uso degli integratori a base di fibra d’avena sono però anche altri: contro la pressione alta, in caso di problemi all’apparato digerente (dalle malattie infiammatorie intestinali alla diarrea), contro i reumatismi e l’affaticamento, per ridurre il rischio di gotta, contro l’astinenza dalla nicotina, l’ansia, lo stress e l’eccitazione, in caso di problemi ai reni, alla vescica, ai tessuti connettivi e alla pelle, e come tonico.

L’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha approvato il claim secondo cui le fibre di semi di avena contribuiscono ad aumentare la massa che transita nell’intestino, specificando che tale claim può essere utilizzato solo per prodotti ad elevato contenuto di questa fibra. Inoltre l’Efsa ha autorizzato i claim secondo cui i beta-glucani (fibre presenti nell’avena):

  • riducono i livelli di colesterolo nel sangue;
  • all’interno di un pasto contribuiscono a ridurre l’aumento della glicemia dopo quel pasto;
  • contribuiscono al mantenimento dei livelli di colesterolo cattivo nella norma.

Avvertenze e possibili controindicazioni

Non risultano interazioni specifiche fra l’assunzione di fibra di avena e quella di farmaci. In generale, però, alcune fibre alimentari possono interferire con l’efficacia dei farmaci assunti per via orale e sommare la loro azione a quella degli antidiabetici; in caso di dubbi è bene consultarsi con il proprio medico.

Quando assunta per via orale in modo adeguato, la fibra di orzo è considerata un rimedio sicuro che però può scatenare gonfiori e meteorismo; per questo è bene iniziare ad assumerla in dosi basse per poi eventualmente aumentarle in fasi successive.

La fibra di avena può essere controindicata in caso di difficoltà di masticazione o di deglutizione e in presenza di problemi all’apparato digerente (sia all’esofago che a stomaco o intestino).

 

 

Disclaimer 

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il   parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

 

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici