COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Neuro Center
02 8224 8201
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Gusto

Insieme al tatto, alla vista, all’olfatto e all’udito, il gusto rappresenta uno dei cinque sensi. Fornisce indicazioni sul sapore di ciò che mangiamo e beviamo distinguendone amarezza, dolcezza, sapidità e acidità (i cosiddetti gusti primari).

 

Che cos’è il gusto?

 

Il gusto è uno dei cinque sensi ed è quello connesso alle sensazioni derivanti dal sapore di ciò che mangiamo e beviamo.
Le strutture che permettono di cogliere il sapore di ciò che introduciamo nella bocca sono dei recettori sensoriali altamente specializzati: si chiamano calici, bottoni e papille gustative e si trovano sulla lingua, sul palato, nella faringe e nella laringe. Dall’integrazione dei gusti primari – alla percezione dei quali sono deputati specifici gruppi di recettori sensoriali posizionati in precise aree della lingua – originano tutte le sensazioni di gusto più complesse.

 

Sebbene coadiuvata da alcune porzioni di palato, laringe e faringe, la lingua è l’organo specificamente dedicato alla percezione dei sapori. Sulla sua superficie si possono infatti distinguere aree specifiche deputate alla percezione di amaro, acido, dolce e salato. Nello specifico i recettori deputati alla percezione del dolce sono concentrati sulla punta della lingua; quelli per la percezione dell’amaro si trovano invece sulla base della lingua, ovvero la parte collocata posteriormente, davanti all’epiglottide; quelli in grado di riconoscere il salato sono situati sui bordi della prima metà anteriore della lingua e quelli per l’acido si trovano invece sui bordi della metà posteriore.

Nella percezione dei sapori è fondamentale, oltre al senso del gusto, il ruolo svolto dal sistema olfattivo: durante l’espirazione, infatti, alcune particelle degli alimenti introdotti in bocca vengono espulse dal naso e vanno a stimolare i recettori olfattivi, che partecipano all’individuazione dei diversi gusti.

 

A cosa serve il gusto?

 

Oltre a fornire indicazioni sul sapore e sulla composizione degli alimenti, il senso del gusto svolge un ruolo fondamentale nella nutrizione: l’evocazione dei sapori costituisce infatti la base psicologica dell’appetito. La perdita del gusto – condizione nota con il nome di ageusia – può avere diverse cause (perdita dell’olfatto, presenza di patologie orali o ormonali) e incidere anche in modo importante sul benessere psicologico, fino a portare alla depressione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici