COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Testicoli

I testicoli (o gonadi maschili) sono due e rappresentano le ghiandole sessuali maschili. Nel feto sono collocati nell’addome e solitamente discendono nello scroto (ovvero il sacchetto che li contiene) poco prima della nascita. Queste due ghiandole non sono sempre della stessa grandezza nel corso della vita: di piccole dimensioni durante l’infanzia, aumentano di volume durante la pubertà fino al raggiungimento della piena maturità sessuale, per poi subire un’involuzione fisiologica nella tarda età.

 

Che cosa sono i testicoli?

Di forma ovoidale e consistenza soda, i testicoli sono le ghiandole sessuali maschili. Una volta completata la maturazione sessuale le loro dimensioni si aggirano intorno ai 4-5 centimetri di lunghezza, 4 centimetri di larghezza e 2-3 centimetri di spessore; pesano circa 20 grammi ognuno. Sebbene risultino piuttosto simmetrici, generalmente il testicolo sinistro è collocato più in basso del destro.


Ogni testicolo è diviso internamente in lobuli (circa 250 per testicolo) nei quali sono contenuti i tubuli seminiferi, all’interno dei quali avviene la produzione degli spermatozoi (spermiogenesi). I tubuli seminiferi, dapprima contorti (tubuli contorti), assumono poi una conformazione rettilinea (tubuli rettilinei) e vanno a confluire nella rete testicolare (o “rete testis”), formata da canali di varia ampiezza. Dalla rete testicolare partono dei dotti efferenti che raggiungono l’epididimo, piccolo corpo allungato sul bordo posteriore-superiore del testicolo che costituisce il tratto delle vie spermatiche compreso tra i condotti efferenti della rete testicolare e il dotto deferente (condotto deputato al trasporto dello sperma).
Nello spazio che si forma tra i tubuli contorti si trovano ammassi cellulari compatti che formano la ghiandola interstiziale di Leydig. I nervi che innervano i testicoli provengono dal plesso spermatico. I vasi sanguigni sono detti vasi spermatici.

 

A cosa servono i testicoli?

Due sono le funzioni svolte dai testicoli a partire dalla pubertà: una funzione endocrina e una funzione esocrina. La funzione esocrina consiste nella spermiogenesi, ovvero nella produzione degli spermatozoi, necessaria per la riproduzione. Può essere svolta anche da un solo testicolo.
La funzione endocrina consiste nella secrezione del testosterone: la presenza di questo ormone nell’organismo maschile è indispensabile, oltre che per l’induzione della spermiogenesi, per lo sviluppo dei cosiddetti caratteri sessuali secondari (aumento della massa muscolare, abbassamento del timbro della voce, aumento della peluria sul corpo).


Dolore ai testicoli 

Il dolore ai testicoli (o allo scroto, la sacca che contiene i testicoli) può essere una condizione temporanea e lieve, causata da problemi transitori come urti, infiammazioni, pressioni o abbigliamento troppo aderente. Quando il dolore è prolungato e non c'è una causa specifica è necessario prestare attenzione al sintomo e parlarne tempestivamente con il proprio medico, poiché potrebbe essere collegato a patologie come la neuropatia diabetica o il tumore. Il dolore testicolare può irradiarsi anche verso l'inguine e l'addome. Per saperne di più, clicca qui. 
 

Massa o tumefazione al testicolo

La presenza di una massa o tumefazione nel testicolo, che può essere solida o pienadi liquido, è una condizione che può verificarsi per diverse condizioni mediche tra cui varicocele, all'idrocele, passando per la torsione testicolare, l'epididimite, l'orchite e i traumi a carico di questo distretto corporeo, fino ad arrivare al tumore del testicolo. Per saperne di più, clicca qui. 

 

Senso di fastidio al testicolo

Il senso di fastidio al testicolo è una condizione caratterizzata dalla percezione di un disturbo, non sempre ben identificabile ed esplicabile, avvertita a livello di uno dei due testicoli. La sensazione di disturbo può essere accompagnata da altri segni e sintomi come intorpidimento del testicolo e/o dell'area a esso circostante, dolore al testicolo che può essere diffuso anche all'area circostante, di intensità variabile, senso di pesantezza a livello dello scroto, presenza di una massa o tumefazione nel testicolo. Per saperne di più, clicca qui.