COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Muscoli volontari

I muscoli volontari, conosciuti anche come muscoli rossi o muscoli striati, sono tutti quei muscoli del corpo umano la cui contrazione è regolata da attività cerebrale volontaria (ovvero si contraggono per volontà del soggetto).

Che cosa sono i muscoli volontari?

I muscoli volontari si dividono in superficiali e profondi: i muscoli superficiali sono i muscoli mimici, presenti solo in corrispondenza di collo e testa. I muscoli profondi si dividono invece in muscoli scheletrici, con inserzioni sulle ossa e responsabili del movimento, e muscoli annessi ad altri organi (ovvero a organi di senso come occhio e orecchio e ad altri organi come lingua e faringe).
Ogni fibra muscolare che compone il muscolo volontario è connessa a una terminazione nervosa che riceve ordini dal cervello; quest'ultimo mediante il rilascio di un neurotrasmettitore - che a sua volta innesca una serie di reazioni chimiche - è quindi in grado di provocare stimoli nervosi che, trasmessi dalle fibre nervose motrici, inducono la contrazione del muscolo.


I muscoli volontari si possono classificare in base:

  • Alle loro modalità di azione: sono definiti agonisti i muscoli che compiono un movimento; si chiamano antagonisti quelli che si oppongono all'azione di un altro muscolo; sono "estensori" i muscoli che consentono a un'articolazione di aprirsi e sono invece definiti flessori quelli che consentono all'articolazione di chiudersi; i muscoli adduttori sono quelli che portano un arto verso il corpo, mentre gli abduttori sono i muscoli che ne permettono l'allontanamento. Quando due muscoli svolgono la stessa azione sono detti sinergici.
  • Alla loro forma.
  • Al numero di capi di inserzione (bicipite, tricipite, quadricipite).

Quando sono a riposo i muscoli non sono mai del tutto rilassati: sono invece caratterizzati, in condizioni fisiologiche, da una moderata e costante tensione nota con il nome di tono muscolare o tono posturale. Una condizione di ipotonia - cioè di tono muscolare al di sotto del normale - è solitamente dovuta alla riduzione dei livelli di potassio nel sangue, mentre una condizione di ipertonia - cioè di eccessivo tono muscolare a riposo - può essere causata dalla riduzione dei livelli di calcio.

A cosa servono i muscoli volontari?

Che si tratti di mimica facciale, del movimento di una mano, della lingua o di un dito, la funzione principale dei muscoli volontari è sempre la medesima: consentire al soggetto di eseguire movimenti muscolari regolati dalla volontà.