COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Castagne

Che cosa sono le castagne?

Le castagne sono i frutti di alberi del genere Castanea, appartenente alla famiglia delle Fagaceae, di cui esistono quattro specie principali: Castanea vulgaris o sativa in Europa, Castanea dentata in Nord America, Castanea mollissima in Cina e Castanea crenata in Giappone.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali delle castagne?

100 g di castagne (Castanea vulgaris) apportano 165 Calorie ripartite come segue:

  • 84% carboidrati
  • 7% proteine
  • 9% lipidi

In particolare, 100 grammi di castagne (Castanea vulgaris) apportano:

  • 55,8 g di acqua
  • 2,9 g di proteine
  • 1,7 g di lipidi
  • 25,3 g di amido
  • 8,9 g di zuccheri solubili
  • 4,7 g di fibra, di cui
  • 0,37 g di fibre solubili
  • 4,33 g di fibre insolubili

Fra le vitamine e i minerali, 100 g di castagne (Castanea vulgaris) apportano:

 

 

Quando non mangiare le castagne?

Non risultano condizioni in cui il consumo di castagne potrebbe interferire con farmaci o altre sostanze.

 

Stagionalità delle castagne

In Italia la stagione delle castagne va da ottobre a dicembre.

 

Possibili benefici e controindicazioni delle castagne

L’elevato contenuto di fibre caratteristico delle castagne le rende un cibo a basso indice glicemico adatto ad evitare pericolosi picchi nelle concentrazioni di zuccheri nel sangue. Al contrario, rispetto ad altra frutta a guscio, questi frutti sono meno ricchi in ossalato, molecola che può favorire la formazione di calcoli renali. Il punto di forza delle castagne è però un altro perché a fronte di un contenuto in lipidi inferiore rispetto a quello caratteristico di altra frutta a guscio si tratta di una buona fonte di acidi grassi essenziali importanti sia per un corretto sviluppo durante l’infanzia che per mantenersi in salute nell’età adulta, soprattutto di acido linoleico. Le castagne sono inoltre una fonte di acido oleico, lo stesso acido grasso monoinsaturo cui sono imputabili diversi benefici per la salute associati al consumo di olio d’oliva.

Le castagne possono essere fonti di allergeni.

 

Disclaimer

Le seguenti informazioni rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.