COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Arancia

Che cos'è l’arancia?

L'arancia è il frutto di specie del genere Citrus, cui appartengono sia varietà amare (Citrus aurantium), sia varietà dolci (Citrus sinensis). Originaria dell'Asia, attualmente tra i principali produttori di arancia sono inclusi Spagna, Cina, Messico, Brasile, Stati Uniti e Israele.

 

 

Quali sono le proprietà nutrizionali dell’arancia?

100 g del frutto di Citrus aurantium (buccia esclusa) apportano 34 Calorie ripartite come segue:

  • 87% carboidrati
  • 8% proteine
  • 5% lipidi

 

In particolare, 100 grammi della parte commestibile del frutto apportano:

  • 87,2 g di acqua
  • 0,7 g di proteine
  • 0,2 g di lipidi
  • 7,8 g di zuccheri solubili
  • 1,6 g di fibre, di cui:
  • 0,6 g di fibra solubile
  • 1 g di fibra insolubile

 

Fra le vitamine e i minerali, 100 g di Citrus aurantium apportano:

L'arancia contiene inoltre flavanoni, antocianine, acido idrossicinnamico e diversi polifenoli.

 

 

Quando non mangiare l’arancia?

Il consumo di arancia dovrebbe essere evitato da chi assume ACE inibitori e da chi è in trattamento con diuretici che potrebbero aumentare i livelli di potassio nell'organismo.

 

 

Stagionalità dell’arancia

Le arance sono in genere disponibili da novembre all'aprile successivo, con variazioni stagionali che dipendono dalla varietà presa in considerazione.

 

 

Possibili benefici e controindicazioni dell’arancia

L'arancia è una fonte di antiossidanti, primo fra tutti la vitamina C. Questa è dotata di azione antitumorale e antinfiammatoria, può proteggere il colesterolo dall'ossidazione e promuovere il buon funzionamento del sistema immunitario, ed è stata associata a una minor incidenza delle infezioni da Helicobacter pylori. I flavonoidi dell'arancia esercitano anche un'azione anticoagulante, mentre l'erperidina e la beta-criptoxantina potrebbero aiutare a combattere, rispettivamente, colesterolo alto e tumore ai polmoni.

Infine, le fibre aiutano a contrastare colesterolo alto e diabete e favoriscono il buon funzionamento dell'intestino, e il succo d'arancia è stato associato a una riduzione del rischio di calcoli renali e artrite reumatoide.

 

 

Disclaimer

Le seguenti informazioni rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.