COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Liquirizia

Che cos'è la liquirizia?

La liquirizia è la radice della Glycyrrhiza glabra, specie appartenente alla famiglia delle Fabaceae (le leguminose) nativa del sud dell'Europa e di alcune regioni dell'Asia, come l'India.

 

 

Quali sono le proprietà nutrizionali?

Una porzione di liquirizia da 40 grammi contiene 120-130 calorie e:

  • meno di 1 grammo di grassi
  • 27-31 grammi di carboidrati
  • 1-2 grammi di proteine
  • calcio
  • ferro
  • sodio

La liquirizia è una fonte di acido glicirrizico.

 

 

Quando non mangiare la liquirizia?

La liquirizia può interferire con l'assunzione del warfarin. Inoltre potrebbe interagire con la digossina, con gli estrogeni, con l'acido etacrinico, con la furosemide, con alcuni farmaci modificati dal fegato, con i medicinali per la pressione alta, con i corticosteroidi e con i diuretici. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

 

Reperibilità della liquirizia

La liquirizia è reperibile sul mercato tutto l'anno.

 

 

Possibili benefici e controindicazioni

Sembra che la liquirizia possa essere utile in caso di problemi di digestione. Alcune persone la assumono anche durante i trattamenti contro la bronchite, la tosse, il mal di gola, l'artrosi, il lupus eritematoso sistemico, la malaria, la tubercolosi, la sindrome da fatica cronica e le intossicazioni alimentari. Inoltre alcuni studi suggeriscono che potrebbe essere utile in caso di febbre mediterranea familiare, epatite, colesterolo alto, potassio alto, anomalie nei livelli di prolattina, sindrome dell'intestino irritabile, fegato grasso non alcolico e come antidolorifico; questi e altri benefici devono però essere ancora dimostrati scientificamente.

 

Un consumo moderato di liquirizia è considerato sicuro; tuttavia, assumerne grandi quantità per più di quattro settimane può essere pericoloso per la salute e portare a effetti collaterali come pressione alta, riduzione dei livelli di potassio, debolezza, stanchezza, mal di testa, ritenzione di sodio e, in casi rari, danni cerebrali. È particolarmente importante fare attenzione al suo consumo in caso di gravidanza o allattamento, pressione alta, malattie cardiache, malattie sensibili agli ormoni (tumori inclusi), ipertonia muscolare, ipopotassiemia, malattie renali, interventi chirurgici e, negli uomini, disturbi nella sfera sessuale.

 

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un'alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.