COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

IBD Center
0282248282
Dipartimento di Gastroenterologia
02 8224 8224
Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555

Issopo

Che cos’è l’issopo?

L’issopo (Hyssopus officinalis L.) è un’erba aromatica appartenente alla famiglia delle Labiatae. Originario dell’Asia occidentale e del sud dell’Europa, in Italia cresce spontaneo sulle montagne del Nord; talvolta cresce anche nelle pianure di altre zone della penisola. Sia i fiori che le foglie dell’issopo sono commestibili. In cucina possono essere utilizzati nella preparazione di insalate, minestre, zuppe, arrosti e salse.

 

 

Quali sono le proprietà nutrizionali?

L’issopo apporta:

  • tannini
  • colina
  • glucosidi
  • oli essenziali

Questi ultimi sono ricchi di:

  • pinene
  • limonene
  • geraniolo
  • tuione
  • pinocanfone
  • isopinocanfone
  • estragolo
  • mircene
  • cariofillene
  • nopinene
  • issopina
  • acido malico
  • zolfo

 

Quando non mangiare l’issopo?

Non risultano interazioni tra il consumo di issopo e l’assunzione di farmaci o altre sostanze. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

 

Stagionalità dell’issopo

Le foglie dell’issopo possono essere raccolte tutto l’anno, ma sono più ricche di oli essenziali nel periodo estivo della fioritura (luglio e agosto); in cucina vengono utilizzate le più tenere. I fiori, invece, devono essere raccolti quando iniziano a schiudersi, nei mesi di luglio e agosto. Sia le foglie che i fiori possono essere essiccati.

 

 

Possibili benefici e controindicazioni

Nell’antichità l’issopo veniva utilizzato come insetticida e contro i pidocchi. Inoltre ne è riportato l’uso in caso di mal di gola o raucedine e come espettorante, contro l’asma, l’infiammazione delle vie urinarie e le coliche, e per stimolare l’appetito. L’issopo viene consigliato anche in caso di problemi al fegato o alla cistifellea, disturbi intestinali, raffreddore, problemi di circolazione, crampi mestruali e problemi dermatologici (lividi, rash, ustioni e lesioni). In nessun caso, però, i suoi benefici sono stati scientificamente dimostrati.

L’uso di issopo è controindicato durante la gravidanza. Infatti questa erba aromatica è dotata di proprietà emmenagoghe, cioè stimola il flusso mestruale e può quindi indurre un aborto. Inoltre è controindicato per chi soffre di convulsioni. L’olio di issopo non è sicuro nemmeno per i bambini, che assumendolo potrebbero andare incontro proprio alla comparsa di convulsioni.

 

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 800 medici