COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 8224 1

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

Prenotazioni Private
+39 02 8224 8224

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online

Centri

Ortho Center
02 8224 8225
Cancer Center
02 8224 6280
Fertility Center
02 8224 4646
Centro Odontoiatrico
0282246868
Cardio Center
02 8224 4330
Centro Obesità
02 8224 6970
Centro Oculistico
02 8224 2555
Centro Diagnostico Privato
02 8224 2100

Camomilla

Che cos'è la camomilla?

La camomilla (Matricaria chamomilla L.) è una specie appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Quali sono le proprietà nutrizionali?

Una tazza di infuso di camomilla (circa 230 ml) apporta circa 2 calorie e:

La camomilla è una fonte di cumarina.

 

Quando non consumare la camomilla?

Se assunta sotto forma di integratore la camomilla potrebbe interagire con sedativi, anticoagulanti, antiaggreganti, Fans, gingko biloba, aglio, saw palmetto, valeriana, iperico e altri principi attivi. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

Stagionalità della camomilla

Il momento migliore per raccogliere la camomilla è compreso tra i mesi di maggio e di giugno.

 

Possibili benefici e controindicazioni

La camomilla è utilizzata come rimedio contro ansia e problemi di stomaco e, a uso topico, per curare irritazioni cutanee, ferite e fastidi agli occhi. In forma di risciacqui orali sembrerebbe invece utile contro le piaghe lasciate in bocca dai trattamenti antitumorali.

Alcuni studi scientifici suggeriscono che la camomilla potrebbe davvero aiutare a combattere l'ansia e, almeno nei bambini, la diarrea. Inoltre sembrerebbe utile in caso di insonnia, emorroidi, fastidi di stomaco, nausea, vomito, reflusso gastroesofageo, contro le coliche dei bambini e in caso di problemi cutanei. Il suo uso sotto forma di infuso è in genere considerato sicuro, ma non bisogna dimenticare che se assunta in dosi elevate la camomilla può causare sonnolenza e, a volte, vomito. Inoltre non è da escludere la possibilità, seppur rara, di reazioni allergiche; tale rischio è maggiore per chi soffre di allergie a piante correlate, come la margherita, il prezzemolo, il crisantemo, l'ambrosia e la calendula. Infine, la camomilla contiene una piccola quantità di cumarina, sostanza dall'effetto anticoagulante, e potrebbe interferire con i farmaci anestetici. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un'alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici