COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+39 02 8224 6280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Trattamenti topici con farmaci per la cura della psoriasi

I farmaci utilizzati nella terapia topica per la cura della psoriasi si dividono in:

 

 


Antralina

L'antralina o ditranolo è un composto sintetico derivato dall'acido crisarofanico. Essa agisce sia diminuendo il turn over cellulare, sia inibendo la funzione dei neutrofili e quindi esercitando un'azione antinfiammatoria.
L'antralina si ossida colorando la cute di marrone e può essere irritante per la cute normale. Per questi motivi si usa normalmente nella cosidetta terapia di contatto breve. Questo metodo utilizza concentrazioni da 0.05% a 0.5%, ed il preparato è applicato 1-2 volte al giorno per 10 minuti.


Corticosteroidi

Sono ancora largamente usati nel trattamento della psoriasi, avvantaggiati dalla loro efficacia a breve termine e dall'ottima accettabilità. Oggi esistono preparati steroidei in forma di unguento, crema, schiuma e lozione, che possono essere applicati in ogni area corporea. Tuttavia, un trattamento a lungo termine con corticosteroidi provoca inevitabilmente assottigliamento cutaneo, striae distensae, telangectasie, porpora, ipopigmentazioni. L'uso di corticosteroidi potenti può dare effetti sistemici. Come nella dermatite atopica anche nella psoriasi si assiste al fenomeno del rebound, della tachifilassi, della dermatite da steroidi. Questi fenomeni negativi nell'uso dello steroide sono accentuati dal fatto che, sulla chiazza psoriasica dove la funzione barriera è alterata, l'assorbimento del farmaco è elevato. Inoltre l'effetto inizialmente favorevole del corticosteroide topico induce il paziente all'automedicazione, sfuggendo dal controllo medico. Per tutti questi motivi l'uso dei corticosteroidi nella psoriasi dovrebbe essere limitato solo a casi particolari.


Calcipotriolo

Il calcipotriolo o calcipotriene è un analogo della vitamina D. Il calcipotriolo si presenta sotto forma di unguento, ed è ben tollerato tranne che sul volto, dove produce una moderata dermatite irritativa. Non induce ipercalcemia, a meno di applicazioni massimali su ampie aree. Esso induce una riduzione della componente squamosa della placca, ma di solito rimane l'eritema di base e alla sospensione vi è una ripresa della psoriasi.


Tazarotene

Il Tazarotene è un retinoide sintetico, recentemente introdotto per la terapia della psoriasi, sotto forma di gel alla concentrazione dello 0,1%. Sebbene in grado di indurre una remissione della chiazza psoriasica, il suo uso è limitato dall'azione irritante, che esercita sia sulla cute sana sia sulla placca stessa.