COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

Ortho center
+39 02 8224 8225
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
fertility center
+39 02 8224 4646
centro oculistico
+39 02 8224 2555
centro obesità
+39 02 8224 6970
Cardio Center
+39 02 8224 4330
cancer center
+39 02 8224 6280

Pera

Che cos'è la pera?

Le pere sono i frutti del Pyrus communis, specie appartenente alla famiglia delle Rosaceae originaria del vecchio continente oggi coltivata sia in Europa che nel nuovo continente.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali della pera?

Cento grammi di pera (buccia esclusa) apportano 35 Calorie, il 94% delle quali sotto forma di carboidrati (8,8 g di zuccheri solubili, a 1,29 g di fibre solubile e 2,56 g di fibra insolubile), il 3% sotto forma di lipidi e il 3% come proteine. A questi si aggiungono:

Fra i fitonutrienti presenti in questo frutti sono invece inclusi gli acidi clorogenico, gentisico, siringico, vanillico, idrossicinnamico, cumarico e 5-caffeoilchinico, arbutina, catechine ed epicatechine, isoramnetina, quercetina, kempferolo, beta-carotene, luteina e zeaxantina e, nel caso delle varietà a buccia rossastra, antocianine.

La buccia contiene una quantità di composti fenolici 3-4 volte superiore rispetto a quella presente nella polpa e circa la metà delle fibre alimentari assumibili con il frutto.

 

Quando non mangiare la pera?

Attualmente non sono disponibili sufficienti informazioni su eventuali interazioni tra il consumo di pere e l'assunzione di farmaci.

  

Possibili benefici e controindicazioni della pera

Le pere sono rinomate per la loro digeribilità, per il buon apporto di fibre associato al loro consumo e per la scarsa allergenicità e sono consigliate in caso di problemi di digestione, spasmi, coliche, costipazione, diarrea, nausea, problemi al fegato, tumori, febbre e ritenzione idrica.

Questi frutti hanno un altro punto forte, ovvero i loro fitonutrienti dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, la cui assunzione potrebbe contribuire alla riduzione del rischio di diverse patologie croniche che hanno alla loro base l'infiammazione cronica e uno stress ossidativo eccessivo, in particolare il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari. Sembra inoltre che il consumo di pere aiuti a ridurre il rischio di tumore all'esofago.

 

Stagionalità della pera

In Italia la stagione di reperibilità delle pere inizia ad agosto e termina a maggio.

 

Disclaimer

Le seguenti informazioni rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un'alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.