Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

I Google Glass in sala operatoria

Salva
oppure Registrati

Recupera Password

 

I Google Glass in HumanitasI Google Glass sono stati utilizzati per la prima volta in Humanitas per la formazione dei medici in sala operatoria. E, tra i possibili scenari in ambito medico, potranno aiutare il chirurgo a visualizzare in tempo reale e direttamente sulla lente dati clinici e parametri vitali del paziente.

 

Grazie ai Google Glass, sperimentati da Humanitas per la prima volta in Italia in ambito ospedaliero, ciò che vede il medico impegnato in sala operatoria da oggi è visibile a tutti, con grandi opportunità dal punto di vista educativo.

Da una parte il medico chirurgo che opera e trasmette, tramite i Google Glass, il suo punto di vista e il campo operatorio. Dall'altra gli specialisti possono assistere all'intervento in diretta in una sala training e interagire con il chirurgo. Questo è il primo utilizzo in Italia dei Google Glass in ambito ospedaliero, e il fronte che si apre permetterà di migliorare anche il percorso di cura del paziente e il lavoro dei medici.

 

I Google Glass sono stati testati per la prima volta in Italia dalla dott.ssa Patrizia Presbitero come strumento di formazione grazie alla collaborazione con Rokivo e Vidiemme, le due aziende specializzate nello sviluppo tecnologico che, per prime, hanno portato in Italia i prototipi Google Glass e investito in progetti innovativi.

 

Le immagini filmate sono da intendersi a scopo dimostrativo.

 

Vedere per imparare: dalla sala operatoria al training center

"Avere il punto di vista del chirurgo, studiarne i movimenti durante un intervento e osservare ciò che gli sta intorno è molto importante per la formazione di un medico – spiega la dott.ssa Patrizia Presbitero, fra le protagoniste della campagna di Humanitas del 5x1000 di cui è testimonial Gerry Scotti -. Grazie a questa esperienza con i Google Glass, dare questa opportunità ai giovani medici è possibile: i Glass infatti sono strumento agile da indossare e non disturbano il campo visivo, ma anzi in prospettiva possono essere ancora più utili fornendo informazioni specifiche sul paziente".

 

 

Approfondimenti

+ Google Glass e Medicina: l'esperienza in Humanitas e gli scenari futuri

+ Google Glass: parlano di noi