COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+390282246280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Benvenuti
in Humanitas

Ospedale, Ricerca, Università

Humanitas Research Hospital

Humanitas è un ospedale ad alta specializzazione, centro di Ricerca e sede di insegnamento universitario.
All’interno del policlinico, accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, si fondono centri specializzati per la cura dei tumori, delle malattie cardiovascolari, neurologiche ed ortopediche, oltre a un Centro Oculistico e a un Fertility Center.
Humanitas è inoltre dotato di un Pronto Soccorso EAS ad elevata specializzazione.

La Qualità della cura e dell’assistenza è il primo obiettivo di Humanitas, con l’intento di favorire un miglioramento continuo, a beneficio dei pazienti. Qualità significa anche capacità di analisi, per misurarci e migliorare in modo trasparente e innovativo, equilibrando efficacia clinica,
esperienza del paziente e sostenibilità.
Clicca qui per scoprire di più.

Join Commission Bollino rosa European Cancer Center Globe

Humanitas News

Humanitas News

Vacanze, camminare aiuta a mantenersi in forma

I benefici della camminata sono noti e le vacanze possono essere il momento ideale per coniugare riposo e movimento. Ma quando la camminata è effettivamente benefica? Ne ha parlato il dottor Piero Volpi, Responsabile di Ortopedia del Ginocchio e Traumatologia dello Sport di Humanitas, in un’intervista rilasciata a Repubblica.

“È importante camminare a ritmo sostenuto, che non significa correre ma nemmeno fermarci continuamente. Per avere dei benefici dalla camminata infatti, questa deve essere ripetitiva e sostenuta, perché solo così si mette in atto il processo di stimolazione muscolare dell’esercizio fisico propriamente detto”, sottolinea il dottor Volpi.

Camminare fa bene a tutti ed è l’ideale per le persone più anziane e per chi soffre di sovrappeso: “Camminare è solo limitatamente faticoso, non stressa caviglie e articolazioni e mette in moto sia l’apparato locomotore, che quello respiratorio e cardiocircolatorio”.

Quando e dove camminare

“In città, come in montagna e al mare, c’è sempre un percorso che possiamo fare. Se si rimane in città, è preferibile camminare in un parco, lontano da zone inquinate e su un terreno morbido.

Soprattutto in estate è meglio camminare al mattino presto o nel tardo pomeriggio; non è consigliabile invece preferire il dopo cena e questo vale per tutte le attività fisiche, che non dovrebbero essere svolte troppo a ridosso dell’ora di dormire”, raccomanda il dottor Volpi.

Per chi è al mare poi, particolarmente indicate le passeggiate sulla spiaggia, soprattutto sul bagnasciuga, perché sviluppano la propriocezione del piede e rinforzano la muscolatura della caviglia.

Camminare con le scarpe adatte

“In ogni caso quello che è fondamentale, e che invece troppo spesso si dimentica, è che servono scarpe adatte per camminare; banditi infradito e sandali, l’ideale sono scarpe che coprono tutto il piede, sportive o da tempo libero, ma morbide e ammortizzate perché le sollecitazioni del terreno possono ripercuotersi negativamente sulle ginocchia e sulle anche”, ha concluso il dottor Volpi.

Prenota una visita con il dott. Piero Volpi

 

L'articolo Vacanze, camminare aiuta a mantenersi in forma sembra essere il primo su Humanitas News.

Humanitas News

Ginocchio e spalla: gli specialisti di Humanitas al Congresso Internazionale ISAKOS

Si è svolto a inizio giugno a Shanghai, l’ISAKOS Congress, il Congresso della Società Internazionale di Artroscopia, Chirurgia e Ortopedia del ginocchio e Medicina dello sport; un appuntamento che ha visto la partecipazione di oltre 4.000 specialisti da tutto il mondo.

Al Congresso hanno preso parte anche tre specialisti di Humanitas: il professor Maurilio Marcacci, Responsabile del Centro per la ricostruzione funzionale e biologica del ginocchio, la professoressa Elizaveta Kon, Responsabile della Sezione di Ortopedia Traslazionale e il dottor Alessandro Castagna, Responsabile di Unità Operativa Ortopedia della Spalla e del Gomito.

Protesi al ginocchio: il simposio del professor Marcacci

“Target for Appropriate Alignment in Total Knee Arthroplasty – Mechanical vs. Kinematic Alignment”: questo il titolo del simposio presieduto dal professor Maurilio Marcacci, che ha affrontato il tema della chirurgia protesica al ginocchio, concentrandosi in particolare su come migliorare la performance cinematica (ovvero di movimento) della protesi del ginocchio, affinché questa sia calibrata sul singolo paziente e sia capace di rispondere alle esigenze specifiche. Le protesi infatti si posizionano in modo diverso, seguendo proprio la cinematica del ginocchio di ogni paziente.

 

 

Trattamento conservativo nell’osteoartrite: il simposio della professoressa Kon

Il lavoro della professoressa Kon si è incentrato sulle cosiddette “fake” stem cells, “pseudo” cellule staminali, che si rivelano utili nel trattamento conservativo nei pazienti con osteoartrite del ginocchio.

Queste “cellule staminali” sono ottenute tramite concentrati di tessuto, ricche di cellule staminali di vario genere e contengono anche dei fattori di crescita. Queste cellule sono molto attive e la comunità scientifica si sta interrogando se siano più o meno efficaci delle cellule staminali “vere”, coltivate in laboratorio.

Artroscopia della spalla: il workshop del dottor Castagna

Il dottor Castagna è stato invece il conduttore di un workshop dedicato all’artroscopia della spalla. Grazie a un simulatore di spalla artificiale, di sua invenzione, ha insegnato le tecniche chirurgiche di artroscopia della spalla, permettendo così ai partecipanti di sperimentare in prima persona le procedure artroscopiche.

Ha inoltre effettuato una lecture sull’instabilità gleno-omerale, un disturbo a carico dell’articolazione gleno-omerale della spalla, formata dalla sfera della testa dell’omero e dal piatto della glena della scapola.

 

 

L'articolo Ginocchio e spalla: gli specialisti di Humanitas al Congresso Internazionale ISAKOS sembra essere il primo su Humanitas News.

HUMANITAS Chi siamo
HUMANITAS Ricerca
HUMANITAS Università
HUMANITAS Pazienti internazionali