COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

Ortho center
+39 02 8224 8225
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
fertility center
+39 02 8224 4646
centro oculistico
+39 02 8224 2555
centro obesità
+39 02 8224 6970
Cardio Center
+39 02 8224 4330
cancer center
+39 02 8224 6280
Prof. Raffaello Furlan

Prof. Raffaello Furlan

Responsabile di Unità Operativa
Clinica Medica
Fa parte del Dipartimento di Medicina Interna
PRENOTA UNA VISITA
Specialità

Io in Humanitas

Unità operativa
Clinica Medica
Ruolo in Ospedale
Responsabile di Unità Operativa
Aree mediche di interesse
Dal 1990, ha focalizzato i propri interessi clinici sui fenomeni ipotensivi e sugli episodi di perdita di coscienza, organizzando e sviluppando, nell'ambito delle Unità Operative di Medicina in cui ha lavorato (Clinica Medica - Istituto Clinico Humanitas di Rozzano; Ospedale Luigi Sacco di Milano e Ospedale Bolognini di Bergamo), un'unità funzionale polispecialistica denominata "Unità Sincopi e Disturbi della Postura". Tale Unità si è avvalsa della collaborazione di un consulente neurologo, di un endocrinologo, di un cardiologo e di uno psichiatra secondo protocolli clinico-assistenziali facilitati. Con tale struttura organizzativa e impiegando uno specifico laboratorio clinico, sono stati eseguiti oltre 1.600 Tilt Tests e un'intensa attività clinico-ambulatoriale e di ricovero che ha portato a studiare e curare pazienti provenienti anche da altre regioni d'Italia e da stati esteri (Francia, Svizzera, Australia, Isole Comore e Stati Uniti). L'Unità Sincopi e Disturbi della Postura è attualmente parte di una rete mondiale di centri che fanno riferimento alla National Dysautonomia Research Foundation, una fondazione non profit americana che fornisce consulenza e supporto a pazienti affetti da differenti forme di disautonomia e che finanzia protocolli di ricerca internazionale sull’argomento.
Aree di ricerca di interesse
Dal 1977 al 1984, ha preso parte attiva a studi condotti su modelli sperimentali, allo scopo di chiarire i meccanismi nervosi riflessi cardio-cardiaci, cardio-vascolari e vascolo-vascolari implicati nella regolazione della pressione arteriosa e nella genesi del dolore cardiaco. Successivamente, ha applicato tecniche di registrazione diretta dell'attività nervosa simpatica e di analisi spettrale allo studio della variabilità cardiovascolare in ambito fisiologico, fisiopatologico e patologico, studiando i cambiamenti nel controllo nervoso del sistema cardiovascolare in corso di cambi posturali, allenamento fisico, sincope neuromediata nei pazienti affetti da disautonomia (Pure Autonomic Failure) in soggetti con Intolleranza Ortostatica Cronica, Fibromialgia, malattia da Reflusso Esofageo, Colite Ulcerosa e morbo di Parkinson. Dal Gennaio 2004, l’Unità Sincopi diretta dal Prof. Furlan ha ideato, realizzato ed è stata centro coordinatore di alcuni studi multicentrici osservazionali volti a studiare la prognosi a breve termine della sincope, a valutare l'efficacia delle scale di rischio in P.S. ed il ruolo del giudizio clinico (studi STePS, Short Term Prognosis of Syncope). L'Unità Sincopi è stata inoltre parte attiva degli studi EGSYS2 e di altri studi multicentrici sulla sincope. Attualmente, è in corso uno studio per valutare gli effetti della stimolazione plantare bilaterale sul cammino e sul profilo neurovegetativo di regolazione cardiovascolare nel morbo di Parkinson. Sono in corso di definizione uno studio multicentrico (10 ospedali) patrocinato dalla regione Lombardia sui costi della sincope e uno studio multicentrico europeo sull'impiego delle reti neuronali per la gestione della sincope in P.S.
Specializzazione
Cardiologia, Medicina interna, Medicina dello Sport
Ulteriori informazioni di interesse
Gli aspetti di interesse clinico e di ricerca trovano la loro sintesi ottimale nel laboratorio clinico di studio del profilo neurovegetativo di regolazione cardiovascolare dell'Unità Sincopi della Medicina generale - Clinica Medica. Tale laboratorio clinico impiega strumentazione altamente sofisticata per lo studio delle alterazioni del sistema nervoso di regolazione cardiovascolare, come, ad esempio, la misurazione in continuo non invasiva della pressione arteriosa, della attività respiratoria, dell'end-tidal CO2, la registrazione diretta dell'attività nervosa simpatica post-ganglionare e il dosaggio delle catecolamine plasmatiche, i Tilt Tables messi a disposizione dall'Università di Milano e dall'Istituto Clinico Humanitas. Un software specificamente sviluppato, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell'Istituto Galeazzi e del Dipartimento di Bioingegneria del Politecnico di Milano, garantisce l'analisi automatica dei segnali biologici e analisi più complesse di stima di sincronismo, causalità, entropia e analisi simbolica.
Area Medica
Clinica Medica

Esperienze professionali

2007 - 2012
Azienda Ospedaliera Bolognini - Seriate, BG, Italia
Direttore dell'Unità Operativa Complessa di Medicina e degli ambulatori e Day Hospital di area Medica. Tale struttura conta 40 posti letto e prevede tre linee di eccellenza gestite con un organico di 12 medici, oltre al Direttore:
1. l'Unità Sincopi e Disturbi della Postura. Si tratta di un'unità certificata GIMSI (Gruppo Italiano Multidisciplinare per lo Studio della Sincope) che impiega un'infermiera al 50% del tempo lavorativo e due colleghi medici internisti che ruotano nel laboratorio di diagnostica e in un ambulatorio dedicato alla diagnosi e terapia dell'intolleranza ortostatica. In tale struttura, si eseguono più di 90 Tilt Tests con studio del profilo neurovegetativo all'anno.
2. Unità Dipartimentale di Diabetologia: gestita da due infermiere con impegno al 100% del tempo lavorativo, un responsabile medico e un medico. Attività: circa 2.000 pazienti/anno.
3. Unità di Epatologia e terapia delle epatiti virali. Gestita da un'infermiera al 30% del tempo lavorativo e da due medici mediante un ambulatorio funzionante due giorni alla settimana. Il personale del reparto di Medicina Generale gestisce inoltre l'attività di Pronto Soccorso (circa 32.000 prestazioni/anno) 24 ore al giorno e gli ambulatori specifici di Immunoreumatologia, Angiologia con diagnostica doppler arteriosa e venosa periferica, Obesità e dislipidemie e di diagnostica ecografica internistica.

Direttore (F.F.) del Dipartimento di Medicina dal novembre 2011 al febbraio 2012.

1982 - 2007
Azienda Ospedaliera Luigi Sacco - Milano, MI, Italia
Penultimo Ruolo e Descrizione Attività
  • Assistente ospedaliero di Medicina Interna (Medicina II), fino al 1990. Durante questo periodo, è stato direttamente responsabile di otto letti del reparto di Medicina II e ha svolto regolari turni di guardia in Pronto Soccorso. Si è, inoltre, occupato di misurazioni invasive della pressione arteriosa.
  • Aiuto corresponsabile in Medicina Interna (Medicina II; dal febbraio 1990). Durante questo periodo, è stato responsabile di 12-18 letti del reparto di Medicina, coordinando il lavoro di due assistenti. Dal Gennaio 2002 al Gennaio 2005, ha avuto la qualifica di “Alta Specializzazione” nell’ambito dei disturbi da intolleranza ortostatica. Dal Gennaio 2005, è stato Responsabile della struttura semplice “Unità Sincopi e Disturbi della Postura”.
  • In seguito al processo di aziendalizzazione degli ospedali italiani, iniziato nel 1996, è stato coinvolto nei programmi di ottimizzazione dell'efficienza e di riduzione dei costi del reparto di Medicina II ed è stato parte attiva nella discussione del budget annuale sin dal 1998. È stato Responsabile del settore "Day Hospital" della Medicina II sino al Gennaio 2005.
  • Ha seguito il corso per Dirigenti di Struttura Complessa, area ospedaliera, edizione UBMDSCO0201, svoltosi presso la Scuola di Direzione in Sanità della Regione Lombardia (I.Re.F.) nell'anno 2002, discutendo il progetto finale dal titolo "Valutazione della resa diagnostica e analisi dei costi del Tilt Test nella diagnosi degli episodi sincopali" e ottenendo la conseguente certificazione.

Formazione

Novembre 1984
Cardiologia, Medicina interna, Medicina dello Sport
26/10/1979
Laurea in Medicina e Chirurgia
Università degli Studi di Milano

Ruolo accademico

Nome Università / Ente
Humanitas University
Ruolo
Professore Ordinario di Medicina Interna
Descrizione attività
Dal 2012, è Responsabile del corso di Clinica Medica, presso la sede dell’Istituto Clinico Humanitas, docente del corso di Emergenza e Pronto Soccorso e docente di Semeiotica al Corso Internazionale di Medicina (MIMED) presso tale Istituto.
Dal 2005, è parte stabile del corpo docente della Scuola di Specializzazione in Medicina Interna.
Dal 2001 al 2003, ha insegnato, in qualità di Professore a Contratto, presso la Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport.
Dal 1991 al 2001, ha insegnato in qualità di Professore a contratto presso il corso di specializzazione in Psicologia Clinica, Università degli Studi di Milano.
Dal 1982, ha tenuto regolari lezioni inizialmente, presso il corso di Patologia Speciale Medica e, successivamente, e il corso di Medicina Interna presso il Polo Universitario di Vialba, seguendo inoltre l'addestramento pratico degli studenti in qualità di Tutor. In tale contesto, ha seguito l'elaborazione e la stesura delle tesi di laurea e di specializzazione in Cardiologia, Medicina dello Sport e Medicina Interna in funzione di correlatore.
È autore di 101 articoli pubblicati in esteso su riviste scientifiche nazionali e internazionali con peer review e di capitoli di libri su argomenti di specifica competenza.
Ruolo precedente
Professore Associato presso l'Università degli Studi di Milano

Attività Scientifiche

Nome dell'Ente
Journal of Functional Syndromes
Nazione
Italia
Incarico Ricoperto
Editor

L'Ospedale

Ospedale policlinico alle porte di Milano con centri specializzati per la cura di cancro, malattie cardio-vascolari, neurologiche ed ortopediche.

La ricerca

Il centro di Ricerca di Humanitas è un punto di riferimento mondiale per le malattie legate al sistema immunitario, dal cancro all’artrite reumatoide.

L'Università

L’ospedale Humanitas e Fondazione Humanitas per la Ricerca sono promotori di Humanitas University, ateneo non statale riconosciuto dal Ministero dell'Istruzione.

In evidenza

1. Percorso clinici multidisciplinari

Presso i centri specialistici di Humanitas (Cancer center, Cardio Center, Neuro Center, Ortho Center, Fertility Center, Centro Oculistico), è regola la collaborazione multidisciplinare di tutti gli specialisti – che possono intervenire nel percorso di cura del nostro paziente.

2. Lean e miglioramento continuo

Mettere al centro la qualità per noi significa essere filosoficamente disponibili come professionisti a metterci in discussione e a migliorare, individuando ogni area di possibile cambiamento e imparando dalle nostre esperienze.

3. Gli indicatori per misurare la qualità

Qualità, per noi, significa confrontarci in maniera trasparente e oggettiva con i risultati del nostro lavoro, in un percorso di miglioramento continuo basato su un’attenta analisi dei dati.