Humanitas ha ospitato dal 3 al 5 febbraio il corso pratico monotematico dedicato allo svuotamento del collo e rivolto a chirurghi del distretto testa-collo, otorinolaringoiatri e chirurghi maxillo-facciali.

Il corso inaugura una serie di appuntamenti formativi dedicati alla chirurgia testa-collo e che vedrà altri tre corsi monotematici: Chirurgia delle ghiandole salivari (6-8 aprile), Chirurgia della tiroide e delle paratiroidi (14-16 settembre), Chirurgia endoscopica del sacco lacrimale, dei seni paranasali e dell’ipofisi (23-25 novembre). Obiettivo dei corsi è permettere ai partecipanti di migliorare le proprie conoscenze teorico-pratiche, favorendo un inquadramento globale della patologia – e non solo chirurgico – grazie a una faculty composta da diversi specialisti di Humanitas.

Oltre ai chirurghi dell’equipe di Otorinolaringoiatria1 diretta dal professor Giuseppe Spriano, infatti, i corsi vedono il coinvolgimento degli specialisti di Allergologia2, Anestesiologia3, Endocrinologia4, Nefrologia5, Neurochirurgia6, Medicina Nucleare7, Oncologia8, Oftalmologia9, Patologia10, Radiologia11 e Radioterapia12.

Una partecipazione attiva

“Il corso, giunto alla sua seconda edizione, è stato quest’anno proposto in lingua inglese cogliendo l’interesse emerso lo scorso anno da parte dei colleghi stranieri e in continuità con la mission internazionale di Humanitas University. Abbiamo attivato 5 sale operatorie in 3 giorni e i partecipanti hanno avuto modo di lavorare fianco a fianco al tavolo operatorio insieme ai chirurghi Humanitas anche nelle fasi più delicate. Prima e dopo le sedute operatorie si sono tenute oltre 10 lezioni frontali a cura dei membri della faculty rappresentata da specialisti coinvolti nella fase diagnostica e terapeutica dei soggetti affetti da neoplasie del testa-collo.

Le metastasi latero-cervicali rappresentano uno dei fattori più importanti correlati a rischio di recidiva e sopravvivenza da malattia per cui il corretto apprendimento dello svuotamento del collo consente di aumentare le possibilità di guarigione. Durante questa fase chirurgica è possibile asportare linfonodi malati o a rischio di esserlo, tale procedura è di solito associata alla chirurgia demolitiva e, in alcuni casi, anche a una parte ricostruttiva.

I corsisti hanno manifestato grande passione, partecipando in maniera attiva a una tre giorni dai ritmi intensi. Hanno inoltre apprezzato la struttura di Humanitas, che ospita in una stessa area l’attività clinica, quella di Ricerca e l’Università”, spiega il professor Giuseppe Mercante, otorinolaringoiatra e referente del percorso di Chirurgia della tiroide in Humanitas.

 

 

  1. Professor Giuseppe Mercante, dottor Giovanni Colombo, dottor Giovanni Cugini, dottor Armando De Virgilio, dottor Fabio Ferreli, dottor Luca Malvezzi, dottor Stefano Miceli e dottoressa Vanessa Rossi.
  2. Professor Giorgio Walter Canonica, professor Enrico Heffler, dottoressa Francesca Puggioni.
  3. Dottor Marco Babbini.
  4. Professor Andrea Lania, professor Gherardo Mazziotti, professor Furio Pacini, dottor Paolo Colombo.
  5. Dottor Claudio Angelini.
  6. Dottor Giovanni Lasio, dottor Davide Milani.
  7. Professor Arturo Chiti, dottoressa Giovanna Pepe, dottor Marcello Rodari.
  8. Dottor Raffaele Cavina, dottoressa Isabella Garassino.
  9. Professor Paolo Vinciguerra, dottoressa Laura Balia, dottoressa Alessandra Di Maria.
  10. Dottoressa Anna Colombo, dottor Luca Di Tommaso, dottoressa Barbara Flamengo.
  11. Dottor Luca Balzarini, dottor Pasquale De Nittis, dottoressa Caterina Giannitto, dottoressa Paola Magnoni.
  12. Dottor Ciro Franzese.