Sabato 14 ottobre Humanitas ha ospitato la settima edizione di “Paziente diplomata”, una giornata di informazione e confronto dedicata alle donne con e senza tumore al seno e ai loro cari.

L’incontro, promosso da Humanitas Cancer Center in collaborazione con la Scuola Italiana di Senologia e con “Mamazone – Frauen und Forschung gegen Brustkrebs”, è stato organizzato dal dottor Wolfgang Gatzemeier, Vice Direttore della Breast Unit di Humanitas, con il professor Claudio Andreoli, la dottoressa Emilia Marrazzo e la dottoressa Elena Bissolotti (data manager).

La giornata ha visto la partecipazione di circa 170 persone, che hanno avuto modo di ascoltare gli specialisti e confrontarsi tra loro su un tema tanto importante quanto delicato come quello del tumore al seno.

Informazione e consapevolezza

Obiettivo di “Paziente diplomata” è infatti offrire alle partecipanti un momento di confronto tra le loro esperienze e un’occasione di incontro con gli specialisti, affinché le donne siano sempre più consapevoli del ruolo di protagoniste che rivestono nell’ambito della propria salute.

“Uno dei temi centrali in questa edizione è stato il trattamento ormonale precauzionale, che riguarda i due terzi delle donne dopo intervento mammario. Altri punti cardine affrontati nella giornata sono stati la familiarità e la predisposizione genetica nel tumore mammario e il ruolo attivo della singola paziente nel combattere la malattia tramite alimentazione e attività fisica. Inoltre ci si è soffermati sull’importanza del rapporto medico-paziente che si traduce in una vera alleanza terapeutica anche con l’aiuto di nuove procedure e farmaci “intelligenti” messi a punto grazie alla partecipazione delle donne agli studi clinici sperimentali. Donne attive anche nel far conoscere le proprie esigenze in un continuo dialogo tra associazioni di pazienti e istituzioni”, ha commentato il dottor Gatzemeier.

I video con tutti gli interventi della giornata

Avanguardia nella diagnosi

Tomosintesi: “La mammografia tridimensionale”, Mariagiorgia Farina

 

Progressi nell’esplorazione genetica

Tumore al seno e ovaio in famiglia, Monica Zuradelli

 

Combattere la malattia con Attività fisica e Alimentazione sana

Attività fisica ed alimentazione: dalla teoria alla pratica, Daniela Lucini

 

Terapie endocrine: trovare un equilibrio tra benefici e gli effetti indesiderati

Punto di vista dell’oncologo, Agnese Losurdo

Punto di vista del ginecologo, Gianluigi Bresciani

Punto di vista del reumatologo, Bianca Marasini

Punto di vista dell’esperta di Medicina dell’Esercizio e Patologie Funzionali, Daniela Lucini

Punto di vista dello psicologo, Emanuela Mencaglia

 

Progressi nella cura: un’alleanza tra le donne e medici

“Panta rhei: verso la cura individualizzata”, Wolfgang Gatzemeier

“Il contributo delle donne”, Claudio Andreoli

La cura individuale è di più di un “trial”, Alberto Bottini

La nuova era dei “farmaci intelligenti”, Giovanna Masci

La paziente protagonista al centro degli studi clinici, Elena Bissolotti

Rapporto/sinergia tra Associazioni di Pazienti e Istituzioni, Adele Patrini

Presidente Scuola Italiana di Senologia, Lidia Bramani

 

Appuntamento a sabato 13 ottobre 2018 per l’8a edizione: “Nel preparare la nuova edizione terremo conto, come ogni anno, dei suggerimenti e delle richieste che i partecipanti ci hanno fornito alla fine della giornata. Ascoltare le pazienti è per noi importante, per offrire loro un servizio sempre più su misura”, ha concluso il dottor Gatzemeier.