Inizia sabato 28 gennaio, nelle 2.700 piazze e nelle oltre 600 scuole aderenti in tutta Italia, il nuovo anno di raccolta fondi di AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Saranno 15mila i volontari impegnati a distribuire le Arance della Salute e con una donazione di 9 euro sarà possibile ricevere 2,5 kg di arance e una Guida contenente informazioni sulla sana alimentazione e sulla lettura consapevole delle etichette alimentari. La Guida contiene inoltre gustose e sane ricette con le arance, realizzate per l’occasione dallo chef Sergio Barzetti in collaborazione con La Cucina Italiana.

Un’iniziativa importante, che anche quest’anno vede la partecipazione di Humanitas e dei suoi ricercatori: giovedì 26 e venerdì 27 gennaio infatti, presso il primo piano del building 2, sarà possibile acquistare le Arance della Salute.

Perché le arance?

Le Arance della Salute sono arance rosse di Sicilia, contenenti antociani, pigmenti naturali dagli eccezionali poteri antiossidanti, e circa il 40% in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi.

Le arance sono dunque un frutto buono e sano, simbolo di quell’alimentazione capace di proteggere la salute del nostro organismo.

Sana alimentazione, stop e al fumo e attività fisica

Tre tumori su dieci potrebbero essere prevenuti grazie a una sana alimentazione; questa però da sola non basta: è fondamentale infatti non fumare e dedicarsi regolarmente all’attività fisica, che come dimostrano diverse ricerche, diminuisce del 20-40% il rischio di tumore al colon, all’endometrio e del polmone, oltre a contribuire alla prevenzione del cancro al seno.