Lotta al cancro, dal 31 ottobre al 6 novembre tornano i “Giorni della Ricerca” di AIRC, appuntamento promosso dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC) per lnformare l’opinine pubblica sui progressi della ricerca oncologica: il 5 novembre in Humanitas sarà presente uno stand per promuovere la ricerca contro i tumori grazie alla vendita dei cioccolatini della Ricerca.

schermata-2016-10-28-alle-16-26-22

Quali sono le sfide nella lotta contro il cancro?

Dagli studi sul sistema immunitario per l’attivazione di meccanismi di difesa contro le cellule maligne alle ricerche su prevenzione e diagnosi e precoce, dagli studi sul microambiente per comprendere le relazioni del tumore con il resto dell’organismo all’identificazione di nuovi bersagli.

Sono circa 5000 i ricercatori i ricercatori AIRC coinvolti nelle 4 grandi sfide della ricerca contro il cancro – immunità, medicina di precisione, prevenzione, microambiente.

 

Quali risultati sono stati raggiunti finora?

In Italia in particolare si guarisce di più, come testimoniano gli ultimi dati che ci pongono al vertice in Europa per le guarigioni: la sopravvivenza a cinque anni è aumentata notevolmente rispetto a quella dei casi diagnosticati nei quinquenni precedenti sia per gli uomini (55%), sia per le donne (63%). Su questo risultato positivo ha influito il miglioramento della sopravvivenza per alcune delle neoplasie più frequenti: colon-retto (60,8% per il colon, 58,3% per il retto), seno (85,5%) e prostata (88,6%). Dati incoraggianti che non devono però far abbassare la guardia in quanto resta alto l’allarme legato ai nuovi casi di cancro: nel 2016 si stima che nel nostro Paese saranno colpite circa 1.000 persone al giorno per un totale di 365 mila, 190 mila uomini e 176 mila donne (fonte: I numeri del cancro in Italia, 2016 a cura di AIRTUM e AIOM).

Qual è il contributo di AIRC?

Grazie al lavoro e al sostegno di 4 milioni e mezzo di sostenitori, e di 20mila volontari, solo nell’ultimo anno sono stati destinati oltre 104 milioni di euro al finanziamento di 615 progetti di ricerca e 190 borse di studio.

È fondamentale garantire continuità al lavoro dei ricercatori e proprio per questo sabato 5 novembre i volontari AIRC saranno in oltre 900 piazze per distribuire I Cioccolatini della Ricerca. A fronte di una donazione minima di 10 euro, sarà possibile ricevere un’elegante confezione con 200 grammi di cioccolato fondente, alimento che assunto in piccole quantità può portare benefici tanto che l’American Institute for Cancer Research ha inserito quello con il 70% di cacao tra i cibi potenzialmente protettivi contro i tumori, perché ricco di flavonoidi e con proprietà antiossidanti.

È possiibile sostenere AIRC e il lavoro dei suoi ricercatori inviando un SMS al numero 45510.

Segui e partecipa alla campagna sui social con l’hashtag #iocisono.

Per maggiori informazioni, visitare il sito di AIRC.