La stitichezza o stipsi è una condizione molto frequente nella popolazione occidentale, soprattutto nelle donne. La dottoressa Beatrice Salvioli, gastroenterologa in Humanitas, spiega quali esami sono indicati in caso si soffra di questo disturbo.

Gli esami vengono prescritti dal medico a seconda dei casi, per esempio se la stitichezza insorge improvvisamente in un uomo adulto saranno indicati determinati accertamenti, come la colonscopia.

Se invece la stipsi è cronica e dunque prolungata nel tempo, gli esami prescritti dallo specialista gastroenterologo saranno volti a determinare l’eventuale presenza di un’alterata coordinazione di muscoli pelvici e dunque il paziente verrà sottoposto a manometria anorettale (un esame che valuta le pressioni del canale anale a riposo, durante la contrazione volontaria e durante la spinta), anche in combinazione con un esame radiologico che si chiama defecografia (esame radiologico che prevede l’opacizzazione delle ultime porzioni del colon con il bario).

 

Prenota una visita con la dott.ssa Salvioli