I sintomi dell’intestino irritabile sono vari, la dottoressa Beatrice Salvioli, gastroenterologa in Humanitas, ci spiega come si manifesta questa patologia e come viene diagnosticata.

 

 

Quali sono i sintomi dell’intestino irritabile?

I principali sintomi legati all’intestino irritabile sono dolore addominale accompagnato da un’alterazione del transito intestinale, con maggiori o minori evacuazioni. Spesso è presente anche il gonfiore.

 

Come si effettua la diagnosi?

Trattandosi di una diagnosi clinica, non necessariamente bisogna sottoporre il paziente a esami strumentali. Questi vengono prescritti quando ci sono segni o sintomi di allarme, come un’età superiore ai cinquant’anni accompagnata da una familiarità positiva per tumore del colon retto oppure un’anemia e un importante calo ponderale. In questi casi è necessario eseguire una colonscopia e altre indagini strumentali per escludere che alla base dei sintomi ci sia una patologia organica e dunque qualcosa di diverso dalla sindrome dell’intestino irritabile.

 

Prenota una visita con la dott.ssa Salvioli