Endoscopia Bilio-Pancreatica, al via il master di secondo livello di Humanitas University diretto dal prof. Alessandro Repici e coordinato dalla dott.ssa Silvia Carrara e dal dott. Andrea Anderloni. L’approccio, di stampo teorico-pratico, prevede esercitazioni su manichini elettronici e una parte pratica in sala sotto diretto tutoraggio dei docenti. Obiettivo, fornire le basi anatomiche, tecniche e cliniche per eseguire in autonomia l’ecoendoscopia del pancreas e delle vie biliari e l’ERCP (colangio-pancreatografia endoscopica retrograda).

endo

Il prof. Alessandro Repici, la dott.ssa Silvia Carrara e il dott. Andrea Anderloni insieme ai corsisti.

Chi sono i destinatari del master?

“Il master di secondo livello è rivolto agli specialisti che già praticano l’endoscopia, e per questo oltre all’aspetto teorico, si è cercato di dare un forte riscontro pratico nell’attività clinica quotidiana sia in ambito oncologico che nelle patologie benigne del pancreas e delle vie biliari”, spiega la dottoressa Silvia Carrara, coinvolta in prima persona nella didattica del master.

Com’è strutturato il master?

“Abbiamo voluto proporre un iter formativo a 360° dalla parte diagnostica alla parte operativa, dall’ecoendoscopia all’ ERCP, con un approccio fortemente integrato sulla patologia biliopancreatica, che si inserisce nel contesto della multidisciplinarietà che caratterizzala mission di Humanitas. Viste le numerose richieste, provenienti anche dall’estero, stiamo lavorando affinché l’anno prossimo diventi un master internazionale condotto in lingua inglese” conclude la dott.ssa Carrara.

Al termine del master, iniziato lo scorso 15 febbraio, i partecipanti avranno appreso le nozioni teoriche e pratiche per la gestione autonoma dell’endoscopia bilio-pancreatica sia diagnostica sia terapeutica, utilizzando correttamente le metodiche di ecoendoscopia ed ERCP.