Sono tanti i segnali che il cuore ci manda, ma siamo sicuri di saperli riconoscere e interpretare? Avere il cuore in gola, sentirsi stringere il cuore, avere la sensazione di un peso sul cuore non solo modi di dire.

 

cuore

Come è possibile imparare ad ascoltare il nostro cuore?

“Imparare ad ascoltare il ritmo del nostro cuore e i segnali che esso ci dà è molto importante”, ha spiegato la dott.ssa Lidia Rota Vender, presidente di ALT Associazione lotta alla trombosi e alle malattie cardiovascolari. “Per sentire il nostro battito, è sufficiente posizionare dito indice e dito medio in prossimità del polso, alla base del pollice: un gesto semplice, che ciascuno di noi dovrebbe imparare a fare”.

Battiti cardiaci nell’orecchio: cosa significa?

I battiti cardiaci nell’orecchio sono causati da flussi di sangue anormali dei vasi sanguigni vicini alle orecchie. Può essere un sintomo associato ad anemia (chi è anemico, infatti, necessita di un maggiore quantitativo di ossigeno), e ad altri condizioni, quali gravidanza o ipertiroidismo.

Sintomi e modi di dire: che rapporto c’è?

Morire di crepacuore, spezzare il cuore, avere il cuore in gola non sono solo modi di dire. Ad esempio, avere il cuore in gola è un modo di dire, ma anche una sensazione che realmente proviamo quando i battiti sono accelerati. “Il cuore ci manda un’infinità di diversi segnali. “Si può avere l’impressione di avere il cuore come fosse pesce preso all’amo: un sintomo da non sottovalutare – spiega la dottoressa – perché potrebbe essere associato a una particolare aritmia chiamata fibrillazione atriale”.