COME TI POSSIAMO AIUTARE?

centralino

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI PRIVATE

Prenota una visita in privato o con assicurazione telefonicamente, oppure direttamente online CLICCANDO QUI

cancer center
+390282246280
Cardio Center
+39 02 8224 4330
centro obesità
+39 02 8224 6970
centro oculistico
+39 02 8224 2555
fertility center
+39 02 8224 4646
centro odontoiatrico
+39 02 8224 6868
Centro per le malattie infiammatorie croniche dell’intestino
+39 02 8224 8282
Lab Centro Diagnostico Privato
+39 02 8224 8224
Ortho center
+39 02 8224 8225

Benvenuti
in Humanitas

Ospedale, Ricerca, Università

Humanitas Research Hospital

Humanitas è un ospedale ad alta specializzazione, centro di Ricerca e sede di insegnamento universitario.
All’interno del policlinico, accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, si fondono centri specializzati per la cura dei tumori, delle malattie cardiovascolari, neurologiche ed ortopediche, oltre a un Centro Oculistico e a un Fertility Center.
Humanitas è inoltre dotato di un Pronto Soccorso EAS ad elevata specializzazione.

La Qualità della cura e dell’assistenza è il primo obiettivo di Humanitas, con l’intento di favorire un miglioramento continuo, a beneficio dei pazienti. Qualità significa anche capacità di analisi, per misurarci e migliorare in modo trasparente e innovativo, equilibrando efficacia clinica,
esperienza del paziente e sostenibilità.
Clicca qui per scoprire di più.

Humanitas News

Humanitas News

Due giorni con i ricercatori: anche Humanitas partecipa a MEETmeTONIGHT

Appuntamento il 29 e il 30 settembre a Milano con MEETmeTONIGHT, la versione milanese della Notte Europea dei Ricercatori, una manifestazione che punta ad avvicinare il grande pubblico alla ricerca all’innovazione, grazie a diversi incontri con gli esperti di settore.

Location degli incontri, come nelle scorse edizioni, i Giardini “Indro Montanelli” di via Palestro e il Museo Nazionale di Scienza e Tecnologia in via San Vittore.

Salute, ambiente e società, spazio e tecnologia i temi al centro della due giorni, alla quale prenderanno parte anche gli specialisti di Humanitas con alcuni incontri presso il Museo Nazionale di Scienza e Tecnologia. 

Champions League: un campione della ricerca ogni 4 minuti

29 settembre, 19.00 – 20.30 | Cavallerizze 29

Una vera sfida contro il tempo in cui i fuoriclasse della ricerca, che conducono progetti di frontiera sostenuti dall’European Research Council (ERC), si raccontano.

Moltissimi i ricercatori presenti, per l’IRCCS Humanitas parteciperanno il professor Gianluigi Condorelli, Direttore del Dipartimento Cardiovascolare dell’IRCCS e docente di Humanitas University e il professor Alberto Mantovani, Direttore Scientifico dell’IRCCS Humanitas e docente di Humanitas University. 

Bersaglio donna: quando il corpo sbaglia

29 settembre, 19.30-20.30 | Spazio Cavallerizze 25

Il sistema immunitario a volte attacca l’organismo, causando patologie che colpiscono soprattutto le donne, si aprono così nuove prospettive della medicina di genere.

Interverranno diversi specialisti, in collaborazione con l’Immuno Center dell’IRCCS Humanitas: il professor Giorgio Walter Canonica, Responsabile Centro Medicina Personalizzata Asma e Allergie e docente di Humanitas University; il professor Carlo Selmi, Reumatologia e Immunologia Clinica e docente presso l’Università degli studi Milano; il dottor Riccardo Borroni e la dottoressa Stefania Vetrano, ricercatori presso l’IRCCS Humanitas e Humanitas University. 

I neuroni a specchio

29 settembre, 19.30-20.30 | Spazio Cavallerizze 25

Come fa il cervello a imparare e a ricordare? Apprendimento, cura e pratica sportiva: a che punto è la ricerca?

Intervengono il professor Roberto Gatti, responsabile del servizio di Fisioterapia del’IRCCS Humanitas e coordinatore del Corso di Laurea in Fisioterapia presso Humanitas University e il dottor Davide Pozzi, ricercatore del Neuro Center presso l’IRCCS Humanitas e Humanitas University.

 

L'articolo Due giorni con i ricercatori: anche Humanitas partecipa a MEETmeTONIGHT sembra essere il primo su Humanitas News.

Humanitas News

Degenerazione della cartilagine del ginocchio: uno studio in Humanitas con un nuovo biomateriale

Il Centro di ricostruzione funzionale e biologica del ginocchio in Humanitas, diretto dal professor Maurilio Marcacci, sarà il centro coordinatore di uno studio europeo e statunitense che sperimenterà un nuovo trattamento nei pazienti con degenerazione della cartilagine del ginocchio.

Ne parliamo con la professoressa Elizaveta Kon, Responsabile della Sezione di Ortopedia Traslazionale e specialista presso il Centro.

“Lo studio prevede  l’intervento con un nuovo biomateriale  sviluppato in Israele, altamente innovativo e dal grande potenziale rigenerativo. Si tratta di uno studio randomizzato, in cui i pazienti vedranno assegnarsi in maniera casuale l’intervento con un nuovo biomateriale, oppure l’intervento in artroscopia oggi ritenuto di routine”.

L’obiettivo dello studio

“Lo studio coinvolge pazienti difficili da trattare, le lesioni della cartilagine portano alla degenerazione artrosica del ginocchio che in stadio avanzato richiede l’impianto di una protesi. Con questo nuovo biomateriale puntiamo alla ricostruzione articolare biologica, nel tentativo di rigenerare l’osso e la cartilagine anche a scopo di evitare la protesi in futuro”, spiega la professoressa Kon.

Lo studio prevede il crossover: un paziente capitato nel gruppo di controllo (intervento in artroscopia) può accedere al nuovo trattamento in un secondo momento”, precisa la professoressa Kon.

Allo studio possono partecipare i pazienti da 21 a 75 anni con lesioni della cartilagine del ginocchio.

Per partecipare allo studio sarà necessaria una prima visita in Humanitas con uno degli specialisti del Centro per la ricostruzione funzionale e biologica del ginocchio.

Per prenotazioni 02 82248225.

 

L'articolo Degenerazione della cartilagine del ginocchio: uno studio in Humanitas con un nuovo biomateriale sembra essere il primo su Humanitas News.

HUMANITAS Chi siamo
HUMANITAS Ricerca
HUMANITAS Università
HUMANITAS Pazienti internazionali